Liguria: 25enne in morte cerebrale per meningite, autorizzato espianto degli organi

Published by: 0

Nuovo caso di meningite, questa volta in Liguria. Si tratta di un Barista di 25 ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale Sant’Andrea di La Spezia. La situazione per il giovane studente/lavoratore è compromessa stando all’elettroencefalogramma che ha evidenziato un peggioramento della condizione neurologica del paziente, il quale non sembra dare segni di miglioramento e che si appresta ad entrare in morte cerebrale. L’accertamento per definire la morte cerebrale del ragazzo avverrà per mezzo di nuove analisi, che dureranno circa sei ore, in cui sarà tenuto in osservazione. La Asl 5 ha comunicato che se l’encefalo del ragazzo mostrerà nei risultati la sua morte cerebrale, c’è già il consenso della famiglia all’espianto e donazione degli organi, una volta dichiarato il ragazzo morto.

Nella provincia c’è stato un tam tam di notizie che ha generato una corsa alla profilassi, con circa 80 persone in fila per la prescrizione di antibiotici. La Asl vuole rassicurare che il luogo dove il ragazzo lavorava è sicuro e che non c’è motivo per riversarsi nei presidi sanitari, allentando un po’ un’iniziale psicosi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *